Paperopoli Consiglio

Archivio sedute di Consiglio: 2019 | 2018 | 2017 | 2016 | 2015 | 2014 |

Seduta num. 77 del 16 aprile 2014

Precedente | Successiva

Interrogazioni ed Interpellanze

Il Consigliere Ferrari (La Casa Democratica): Saluto il Sindaco che è rientrato dopo una prolungata assenza, appena finito il suo intervento se n’era uscito, avevamo perso le sue tracce, bentornato Sindaco, spero che anche lei abbia la giustificazione per queste prolungate assenze che fa dai banchi della Giunta, questo ci tenevo a farlo sapere visto che lo ha sottolineato prima. La mia interpellanza [si registra un contraddittorio fuori microfono] vedevano un banco vuoto in streaming, non si vedeva neanche il proverbiale ciuffo dall’alto della telecamera, quindi evidentemente non c’era Sindaco. L’interrogazione è rivolta all’Assessore Rinaldi che ovviamente se ne è andato anche lui, quindi parlerò ad un banco vuoto, magari la assumerà su di sé il Sindaco se non c’è l’Assessore Rinaldi, ma io la faccio lo stesso. L’interrogazione riguarda la delibera di Giunta municipale 155 del 27 agosto 2013. In questa delibera in particolare, non voglio dire in violazione perché nessuna decisione era stata presa in questo senso, ma sicuramente in controtendenza rispetto a quello che era emerso dalla famosa Commissione che era stata convocata e poi più volte riconvocata per parlare del problema delle aree camper in seguito ad un mio ordine del giorno approvato all’unanimità sulla ristrutturazione dell’attuale area camper e in realtà sulla realizzazione di altre aree camper funzionali e sicuramente più dignitose di quella attuale, Commissione portata avanti poi dal Consigliere Bianchi in modo molto proficuo, era emersa la necessità appunto non solo di fare due nuove aree camper, e di questo non si ha più notizia, l’assessore Rinaldi ci aveva detto anche in Commissione che ci avrebbe tenuto aggiornati puntualmente su quelle che sarebbero state le dinamiche e le novità in vista anche della prossima stagione estiva, si era detto difficilmente si riuscirà a realizzare queste aree per la stagione estiva 2014 ma sicuramente faremo dei passi avanti di cui vi terrò aggiornati. Siamo al 16 di aprile del 2014, nessun passo avanti è stato fatto, comunque l’Assessore Rinaldi non ce lo ha comunicato. Ma non solo, in sordina viene fatta questa delibera, si era detto in quella Commissione, ricordo i colleghi che erano intervenuti su questo, che sarebbe stato improponibile fino a che non ci sarebbe stata un’area funzionale, verde, con dei servizi, servizi si intendono non il rubinetto dell’acqua potabile, ma si intende dei servizi igienici, delle colonnine di elettricità, delle piazzole ben delimitate, ovviamente un posto che non sia contiguo alla strada statale dove i camper vengono travolti dalle vibrazioni dei TIR, ma un posto appunto dignitoso per rilanciare in grande stile il turismo plain-air. Ebbene si disse finché non arriva quest’area non si può andare a chiedere un pagamento addirittura importante al camperista per ogni giorno di permanenza. Ebbene in sordina voi avete fatto una delibera, senza comunicarla nemmeno in Commissione, in cui poi è stata invece stabilita la soSta addirittura di dieci euro giornaliere per usufruire di un posto che francamente è orribile, che non ha nessuna protezione con la strada statale, che è non ha piazzole, che non è alberato, che ha semplicemente un rubinetto di acqua potabile, come ce ne sono tanti in città ma non per questo si chiede di pagare al cittadino che usufruisce dell’acqua, e perché ha semplicemente la fossetta biologica per giustamente permettere al camperista di espellere le acque reflue dai camper. Ebbene voi chiedete dieci euro per un servizio che di fatto viene offerto gratuitamente da tutti i Comuni che abbiano un minimo di intelligenza sul turismo plein air e che quindi non dovrebbe subire il pagamento, un costo addirittura di dieci euro, è un costo per mantenere pulita la città ovviamente perché il camperista serio va a cercare queste fosse per non andare a sporcare ovviamente le strade cittadine, per cui chiediamo dieci Euro non si sa per quale servizio. La mia interrogazione riguarda queste due questioni: la prima a che punto è la realizzazione di una nuova area camper, la seconda se non vi sembra di penalizzare così in questo modo il turismo plein air e quindi di far pagare, dovevamo essere la città del plein air, da quando abbiamo detto cerchiamo di essere la città del plein air facciamo il contrario e facciamo pagare dieci euro per un’area di sosta che è semplicemente indegna, quindi la mia richiesta è se ha intenzione questa Amministrazione comunale tornare immediatamente indietro su questa decisione che io ritengo assolutamente miope.