Paperopoli Consiglio

Archivio sedute di Consiglio: 2018 | 2017 | 2016 | 2015 | 2014 |

Seduta num. 81 del 30 luglio 2014

Precedente | Successivo

Approvazione bilancio di previsione 2014, relazione tecnica previsionale e programmatica, bilancio pluriennale 2014-2016

  • Leone, Giuseppina
    Assessore alle Risorse Finanziarie e alle Risorse Patrimoniali
    Monitorato da 0 cittadini

Il Presidente del Consiglio Conti enuncia l’argomento iscritto al punto 11 dell’ordine del giorno dei lavori consiliari relativo a: “DELIBERA DI APPROVAZIONE DEL BILANCIO DI PREVISIONE 2014, DELLA RELAZIONE TECNICA PREVISIONALE E PROGRAMMATICA, DEL BILANCIO PLURIENNALE 2014-2016”.
C’è un emendamento che è l’emendamento numero 4, lo presenta l’Assessore.

L’Assessore Leone: “Questo è un emendamento molto articolato, in un altro contesto lo chiameremmo una sorta di maxi emendamento, adesso io vorrei evitare di leggerlo tutto anche perché per la gran parte sono aggiustamenti di tipo tecnico nel senso che noi siamo oltre la metà dell’anno, è decorso del tempo dal momento in cui la Giunta ha licenziato lo schema di bilancio e nel frattempo sono successe alcune cose, queste cose che sono successe e che quindi ci portano a rivedere le previsioni che erano dentro lo schema di bilancio licenziato dalla Giunta si traducono in un emendamento con cui si registrano variazioni di entrata e di spesa. L’emendamento è diviso, lo avete sotto quindi magari lo potete scorrere, l’emendamento è diviso in due parti, nella prima parte diciamo che sono o minori entrate o maggiori sospese che complessivamente quindi determinano una somma da finanziare pari a duecentomila euro, la seconda parte dell’emendamento al contrario rappresenta la copertura della prima parte di variazioni e quindi sono o maggiori entrate o minori spese. Ripeto molte sono cose se vogliamo tecniche, faccio un esempio, abbiamo avuto comunicazione dal tesoriere di quello che è l’imSan Marco per interessi rispetto alle anticipazioni di tesoreria del secondo trimestre 2013, questo ci obbliga ad aggiornare la previsione, alcune maggiori sospese per 9.000 euro su un capitolo deputato ai servizi delle farmacie e quindi di nuovo registriamo questo fatto; altre voci sempre tecniche nella misura in cui registrano degli eventi, non so il primo punto riguarda un finanziamento regionale per questo progetto music for screen, sono duecentomila euro che devono poter essere introitati e quindi dobbiamo istituire un capitolo e poi ovviamente debbono essere spesi e quindi vengono istituiti due capitoli di spesa.
Il secondo punto dell’emendamento è invece un qualcosa di più sostanziale perché praticamente andiamo a iscrivere in Bilancio quella che è la previsione di entrata collegata all’alienazione di quell’area in via Montello che è stata già oggetto di variante urbanistica e dovrà essere deputata alla realizzazione di alloggi di edilizia residenziale pubblica rispetto alla quale c’è un’interlocuzione in fase molto avanzata con ERAP e quindi avendo proceduto alla stima del valore dell’area che è pari a 180.000 euro essendo una cosa che si è perfezionata in questi giorni e quindi l’andiamo a iscrivere a bilancio. Mi sembra significativo ma più che altro per quello che c’è dietro, perché è una vicenda di cui questo Consiglio si è interessato in più occasioni, il punto quattro, prevediamo maggiori spese per 3.000 euro che sono le retribuzioni del personale da adibire all’ufficio del giudice di pace, quindi 40.000 euro di retribuzioni a cui si aggiungono 2.700 euro di imposte. Questa naturalmente è una variazione che pareggia nel senso che si tratta di personale che comunque è già in forza all’ente, personale adibito ad altri uffici e servizi, quindi noi contestualmente riduciamo che ne so la spesa per il personale della scuola materna piuttosto che del personale adibito agli impianti sportivi e invece aumentiamo la spesa per il personale degli uffici finanziari. Al punto otto c’è una voce meno 54.287 euro sono i dividendi di ASA, noi avevamo iscritto a bilancio lo stesso imSan Marco che avevamo incassato da ASA lo scorso anno, avendo ASA approvato recentemente il bilancio, ne è emerso un utile di esercizio molto ridotto perché si parla di 42.000 euro in totale che non sarà ripartito tra i soci in quanto sarà tutto accantonato a riserva e quindi siamo costretti a decurtare in toto quei 54.000 euro che già avevamo inserito. Continuo a scorrere per segnalarvi le cose di maggior rilievo, ma mi sembra che tutto il resto siano aggiustamenti prettamente tecnici che non credo meritino particolari approfondimenti.”

Si dà atto che esce il Consigliere Greco: Presenti con diritto di voto n. 21.