Paperopoli Atto

Stato di avanzamento dell'iter di attivazione della piattaforma web Open Municipio

Interpellanza del Consiglio Comunale del 16 aprile 2014

Presentazione
Discussione
16.4.2014

Proponenti

Il Consigliere Longo (PD): La mia interrogazione è rivolta al Sindaco e ha per oggetto la piattaforma Open Municipio. Proprio nella prima Commissione di cui faccio parte, alcuni pomeriggi fa sono state sollevate delle perplessità, delle questioni, sulla attivazione della piattaforma e ne sono scaturite anche delle disquisizioni sull’attivazione via intranet o via internet, così come sono nate delle perplessità, delle necessità di chiarimento sugli atti che vanno considerati meritevoli di essere resi pubblici come esempio di trasparenza del lavoro del Consiglio comunale. Considerato quindi quanto gli uffici comunali hanno lavorato per mettere in piattaforma tutti i dati politici, amministrativi e per offrire alla cittadinanza questi servizi di informazione e di monitoraggio, di trasparenza e Unione Futura, vorrei sapere Sindaco dei dati di previsione sull’attivazione, sulle modalità di funzionamento e di attivazione definitiva di della piattaforma.

Vedi i dettagli dell'intervento

Risposta

Il SINDACO: Grazie Consigliere Longo. Io penso come impostazione che noi siamo stati uno dei primi Comuni in Italia, due, noi e Udine, che hanno pensato che la trasparenza, la piena accessibilità agli atti, la verifica dell’azione, del lavoro e della dedizione, oppure della semplice presenza, fosse un patrimonio obbligatorio del pubblico da mettere a disposizione del pubblico, il fatto che ci siano strumenti oggettivamente migliorabili, oggettivamente da parametrare con strumenti anche evolutibili, che ci sia la piena accessibilità degli atti, la raccolta dei dati, la possibilità di gestirli, io penso che sia un grande segno di democrazia. Non c’è solo la Smart Cityes, ma c’è una smart democrazia che dobbiamo mettere in campo, dati trattabili, dati acquisibili, dati gestibili, elementi, informazioni, disponibilità, più mettiamo a disposizione del cittadino la nostra azione e più si ridarà un ruolo alla politica e all’amministrazione, non è il contrario. Qui si banalizza tutto perché non c’è conoscenza, non c’è la possibilità di avere elementi, e allora io sono orgoglioso del lavoro che ha fatto Informaetica e per il quale ci chiamano come riferimento in tutta Italia, iniziative, congressi, solo che è arrivato il Consigliere Ferrari [si registra un contraddittorio fuori microfono] non so come verrebbe registrata la sua entrata [si registra un contraddittorio fuori microfono] mi deve perdonare, non mi permetterei mai ma non l’ho vista entrare, se non fosse perché tenta come al solito di disturbare, non l’ho vista, la saluto, ben arrivato consigliere Ferrari, la saluto con grande favore. Io penso che noi dovremmo dar seguito a quell’impegno purtroppo non è nelle mie sole disponibilità, parlo dell’attività che riguarda i Consiglieri e sapete quanto io sia rispettoso del ruolo degli stessi, poi se lo strumento debba essere migliorato, se ci vogliamo mettere dentro i buongiorni che diciamo la mattina, le mail che inviamo, quelle che riceviamo, non lo so, per me sarebbe molto complicato, complicato per raccogliere i dati, non per altro, però io penso che queste debba essere uno strumento che mettiamo a disposizione dei cittadini, lo penso, ne sono fortemente convinto, perché se non facciamo Open Municipio io faccio Open Sindaco, quindi ognuno [si registra un contraddittorio fuori microfono] Ho finito il tempo, però io dico che questo è uno strumento che il Consiglio comunale deve mettere nelle condizioni di avere una piena consapevolezza e una grande accelerazione per rispetto dei nostri cittadini, per farci non valutare, perché non c’è una valutazione, ma è uno strumento in più che gli diamo per far conoscere la nostra attività, non è nemmeno da ricondurre al singolo perché poi è l’insieme che viene giudicato, quindi non avrei nessun timore, non avrei nessuna paura e non andrei a temere giudizi sulle interrogazioni, sugli interventi e sulle parole e quindi spero che al più presto si possa mettere a disposizione di tutti questo strumento e spero che questo avvenga con grande velocità. Grazie Consigliere Longo e ringrazio anche il Consiglio perché sono sicuro che farà di tutto per accelerare questo percorso.

Vedi i dettagli dell'intervento

Replica

Il Consigliere Longo (PD): Considerate le finalità del progetto che sono quelle di aprire la politica ai cittadini penso sia necessario contemperare bene alcune criticità che sono emerse, migliorare ciò che è migliorabile e al fine dare seguito agli impegni presi.

Vedi i dettagli dell'intervento