Paperopoli Atto

Modifiche al regolamento comunale per la gestione delle entrate

Delibera del Consiglio Comunale N° CC/2014/46 del 30 luglio 2014

Presentazione
Approvazione
30.7.2014
  • 30.7.2014
  • approvato


Firmatari

  • Giuseppina Leone
    Assessore alle Risorse Finanziarie e alle Risorse Patrimoniali

    Monitorato da 0 cittadini

Testo

        
COMUNE DI Paperopoli
PROVINCIA DI Topolinia
DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N° 46 
Seduta del 30/07/2014
OGGETTO:	MODIFICHE AL REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DELLE ENTRATE
L’anno duemilaquattordici addì trenta del mese di luglio alle ore 16:30  nel Palazzo Municipale di Paperopoli e nella solita sala delle adunanze consiliari.
Previa convocazione nei modi di rito, si è oggi riunito, in seduta ordinaria il Consiglio Comunale.
Fatto l’appello nominale risultano:
ConsiglierePres.Ass.ConsiglierePres.Ass.1 Caruso Chiara*-17 Mancini Gianfranco-*2 Rizzo Giovanna *-18 Russo Carlo-*3 Rossi Giancarlo-*19 Conti Giulio*-4 Bruno Loris*-20 Martini Manuela-*5 Longo Francesca*-21 Ferrari Mirco*-6 Martini Lorena*-22 Giordano Emanuele*-7 Moretti Manuele*-23 Greco Costantino-*8 Longo Antonio-*24 Bianchi Loris-*9 Galli Antonio-*25 Ricci Caterina*-10 Marino Carlo*-26 Barbieri Luigi C.D.*-11 Mariani Gianni*-27 Gallo Emanuele*-12 Colombo Mirco*-28 Moretti Giuseppe*-13 De Luca Lorenzo-*29 Costa Costantino*-14 Ferrara Gianfranco*-30 Caruso Mirco*-15 Lombardi Mirco-*31 Santoro Lorenzo*-16 Bruno Costantino*-T O T A L E     P R E S E N T I    N° 21

 Bianchi CarloCentro Aristocratico-*
Sono altresì presenti gli assessori: Rinaldi Emanuele, Costa Antonella, Esposito Costantino, Leone Giuseppina.
Essendo legale l’adunanza per il numero degli intervenuti, il Sig. Giulio Conti nella qualità di Presidente dichiara aperta la seduta, alla quale assiste il Segretario Comunale Dott. Morganti Gianni 
Chiama a fungere da scrutatori i Consiglieri Signori: 1°  Longo Francesca; 2° Moretti Manuele;  3° Martini Lorena .
Il Presidente del Consiglio Conti enuncia l’argomento iscritto al punto 7 dell’ordine del giorno dei lavori consiliari relativo a: MODIFICHE AL REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DELLE ENTRATE.

Il Consigliere Moretti (NCD): Chiedo la parola perché rispetto alla pratica di prima, regolamento per la concessione beni demaniali e patrimonio non disponibile per l’applicazione del canone, cioè sulla COSAP, la dichiarazione di voto del Sindaco era una dichiarazione di voto che io personalmente non accetto, cioè politicamente ci può stare ma non l’accetto, perché non è che chi non ha votato quella pratica vuol dire che non vuole aiutare le imprese. Primo nell’emendamento c’è un passo avanti, ma è insufficiente, è del tutto insufficiente e inadeguato Sindaco, andava esentato totalmente; secondo il Regolamento contiene, come ha spiegato l’assessore in Commissione, a livello di COSAP, soltanto elementi di riduzione mirati, elementi di riduzione del canone mirati, per esempio, e non per varie attività che occupano il suolo pubblico, faccio l’esempio degli ambulanti, gli ambulanti non hanno avuto delle riduzioni, gli ambulanti non hanno avuto delle riduzioni.

Il Presidente del Consiglio Conti: Scusate però questa è la pratica che avevamo già trattato.

Il Consigliere Moretti (NCD): Per dire che nel Regolamento ci sono altre proposte con interventi mirati e non generalizzati e del tutto insufficienti, per questo il voto contrario di prima, questo ho voluto sottolineare, non che non ci sono gli interventi, bisogna spiegare, bisogna che ognuno spiega correttamente, non è che uno è e uno non è, serve onestà intellettuale prima ancora che politica.

Il Presidente del Consiglio Conti pone in votazione, palese con modalità elettronica, la proposta iscritta al punto 7 dell’ordine del giorno dei lavori consiliari che viene approvata con 16 voti favorevoli, 3 contrari (Moretti, Ferrari, Barbieri), 1 astenuto (Gallo), 1 presente non votante (Caruso) come proclama il Presidente ai sensi di legge.

Il Presidente del Consiglio Conti pone in votazione, palese con modalità elettronica, l’immediata eseguibilità dell’atto deliberativo che viene approvata con 17 voti favorevoli, 3 contrari (Moretti, Ferrari, Barbieri), 1 astenuto (Gallo) come proclama il Presidente ai sensi di legge.

Tutto ciò premesso

IL CONSIGLIO COMUNALE
- Visto l'argomento iscritto al punto 7 dell’ordine del giorno;
- Udita la relazione dell'Assessore alle Risorse Finanziarie, Giuseppina Leone;
- Visto l’art. 52 del D.Lgs. 15 dicembre 1997, n. 446 sulla potestà regolamentare generale delle Province e dei Comuni in materia di entrate;
- Dato atto che i regolamenti devono essere approvati non oltre il termine di approvazione del bilancio di previsione a norma dell’art. 53, comma 16, della L. 23 dicembre 2000, n. 388 ed hanno, comunque, effetto dal 1° gennaio dell’anno di riferimento del bilancio di previsione;
- Richiamata la deliberazione del Commissario Prefettizio con i poteri del Consiglio Comunale n. 158 del 28/12/1999 con la quale veniva approvato il Regolamento comunale per la gestione delle entrate e le successive modifiche ed integrazioni;
- Visto l’art. 1, comma 639 della L. 27 dicembre 2013, n. 147 Legge di Stabilità 2014 e successive modifiche ed integrazioni, ha istituito l'imposta unica comunale (IUC), costituita dall'imposta municipale propria (IMU) e da una componente riferita ai servizi, che si articola nel tributo per i servizi indivisibili (TASI) e nella tassa sui rifiuti (TARI);
- Considerato che per i nuovi tributi è necessario disciplinare gli importi minimi e gli altri aspetti demandati alla regolamentazione comunale, ferma restando l’applicabilità anche ai nuovi tributi della disciplina già contenuta nel Regolamento comunale per la gestione delle entrate in materia di interessi, rimborsi e compensazioni, rateizzazioni e dilazioni;
- Ritenuto pertanto opportuno completare la disciplina applicativa dei nuovi tributi inserendo le relative previsioni nel Regolamento comunale per la gestione delle entrate;
- Vista l’allegata tabella contente le modifiche da apportare al vigente Regolamento comunale per la gestione delle entrate, che forma parte integrante e sostanziale del presente atto, nella quale le parti modificate sono indicate in grassetto;
- Visto il parere favorevole dell’organo di revisione contabile sulla presente deliberazione ai sensi dell’art. 239 del D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 sull'ordinamento degli Enti Locali;
- Preso atto dei seguenti pareri favorevoli resi ai sensi dell’art. 49 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 sull'Ordinamento degli Enti Locali:
- dal Dirigente Responsabile dell’Area Organizzazione e Risorse Finanziarie;
- Con votazione palese che ha dato il risultato sopra riportato;
D E L I B E R A
1°) - APPROVARE le modifiche al vigente Regolamento comunale per la gestione delle entrate contenute nell’allegata tabella, che forma parte integrante e sostanziale del presente atto, nella quale le parti modificate sono indicate in grassetto;
2°) - DARE MANDATO all’Ufficio competente di redigere il testo aggiornato del regolamento da pubblicare nei modi e nelle forme previste;
3°) - DISPORRE la trasmissione della presente deliberazione e del regolamento, entro trenta giorni dalla data della sua esecutività, al Ministero dell’Economia e delle Finanze – Dipartimento per le politiche Fiscali – Ufficio Federalismo Fiscale;
4°) - DICHIARARE il presente atto immediatamente eseguibile, ai sensi dell’art. 134 del D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 mediante separata votazione palese che ha dato il risultato sopra riportato.-
      
Letto, confermato e sottoscritto
	Il Presidente	Il  Segretario Comunale
	F/to Giulio Conti	F/to  Morganti Gianni

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,


La presente deliberazione è stata pubblicata all’Albo Pretorio dal 25 agosto 2014 al 9 settembre 2014 ai sensi dell’art. 124, 1° comma, del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267.
Lì, 10 settembre 2014	Il       Segretario Comunale
	F/to 
La presente deliberazione, non soggetta a controllo, è divenuta esecutiva, ai sensi dell’art. 134 del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267, in data 5 settembre 2014, essendo stata pubblicata il 25 agosto 2014
Lì, 8 settembre 2014	Il       Segretario Comunale
	F/to 
Spazio riservato all’eventuale controllo preventivo di legittimità, richiesto ai sensi dell’art. 127 del D.Lgs. 18/8/2000 n° 267:



 

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,