Paperopoli Atto

LAVORI DI SOMMA URGENZA PER MITIGARE OD ELIMINARE LE SITUAZIONI DI RISCHIO, ASSICURARE L’INDISPENSABILE ASSISTENZA E RICOVERO DELLE POPOLAZIONI COLPITE E PORRE IN ESSERE OGNI UTILE ATTIVITÀ PER LA MESSA IN SICUREZZA DELLE AREE INTERESSATE DAGLI EVENTI ALLUVIONALI DEL 3 MAGGIO 2014 (D.G.M. N. 81 E 83 DEL 23/05/2014) – PROPOSTA DI RICONOSCIMENTO DEBITO FUORI BILANCIO AI SENSI DEGLI ARTT. 191, COMMA 3, E 194, COMMA 1, LETTERA E) DEL D.LGS. 267/2000

Delibera del Consiglio Comunale N° CC/2014/34 del 20 giugno 2014

Presentazione
Approvazione
20.6.2014
  • 20.6.2014
  • approvato


Firmatari

  • Marco Esposito
    Vice sindaco, Assessore ai Lavori Pubblici

    Monitorato da 0 cittadini

Testo

        
COMUNE DI Paperopoli
PROVINCIA DI Topolinia
DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N° 34 
Seduta del 20/06/2014
OGGETTO:	LAVORI DI SOMMA URGENZA PER MITIGARE OD ELIMINARE LE SITUAZIONI DI RISCHIO, ASSICURARE L’INDISPENSABILE ASSISTENZA E RICOVERO DELLE POPOLAZIONI COLPITE E PORRE IN ESSERE OGNI UTILE ATTIVITÀ PER LA MESSA IN SICUREZZA DELLE AREE INTERESSATE DAGLI EVENTI ALLUVIONALI DEL 3 MAGGIO 2014 (D.G.M. N. 81 E 83 DEL 23/05/2014) – RICONOSCIMENTO DEBITO FUORI BILANCIO AI SENSI DEGLI ARTT. 191, COMMA 3, E 194, COMMA 1, LETTERA E) DEL D.LGS. 267/2000
L’anno duemilaquattordici addì venti del mese di giugno alle ore 20:30  nel Palazzo Municipale di Paperopoli e nella solita sala delle adunanze consiliari.
Previa convocazione nei modi di rito, si è oggi riunito, in seduta straordinaria il Consiglio Comunale.
Fatto l’appello nominale risultano:
ConsiglierePres.Ass.ConsiglierePres.Ass.1 Caruso Chiara-*17 Mancini Gianfranco-*2 Rizzo Giovanna *-18 Russo Carlo*-3 Rossi Giancarlo-*19 Conti Giulio-*4 Bruno Loris*-20 Martini Manuela-*5 Longo Francesca*-21 Ferrari Mirco-*6 Martini Lorena*-22 Giordano Emanuele*-7 Moretti Manuele*-23 Greco Costantino*-8 Longo Antonio-*24 Bianchi Loris-*9 Galli Antonio*-25 Ricci Caterina*-10 Marino Carlo-*26 Barbieri Luigi C.D.*-11 Mariani Gianni*-27 Gallo Emanuele*-12 Colombo Mirco*-28 Moretti Giuseppe*-13 De Luca Lorenzo*-29 Costa Costantino*-14 Ferrara Gianfranco*-30 Caruso Mirco*-15 Lombardi Mirco-*31 Santoro Lorenzo*-16 Bruno Costantino*-T O T A L E     P R E S E N T I    N° 21

 Barbieri GiulioCentro Aristocratico-* Bianchi CarloCentro Aristocratico*-
Sono altresì presenti gli assessori: Fontana Egiziano, Rinaldi Emanuele, Costa Antonella, Esposito Costantino, Leone Giuseppina, Rizzo Gianni.
Essendo legale l’adunanza per il numero degli intervenuti, il Sig. Antonio Galli nella qualità di Vice Presidente dichiara aperta la seduta, alla quale assiste il Segretario Comunale Dott. Morganti Gianni 
Chiama a fungere da scrutatori i Consiglieri Signori: 1°  Gallo Emanuele; 2° Martini Lorena;  3° Mariani Gianni .

Il Consigliere Bruno (Vivi Paperopoli): Intervengo per chiedere la modifica della sequenza dei punti all’ordine del giorno, in particolare per chiedere di anticipare il punto 8 relativo ai lavori di somma urgenza dell’area ex Italcementi, e discutere questo argomento subito dopo aver concluso il punto 4.

Il Vice Presidente del Consiglio Galli: Poniamo in votazione la richiesta di inversione dell’ordine del giorno, l’anticipazione del punto 8 dopo il punto 4 all’ordine del giorno. C’è un intervento favorevole e uno contrario, se non ci sono interventi favorevoli o contrari poniamo in votazione l’inversione all’ordine del giorno.

Il Vice Presidente del Consiglio Galli pone in votazione, palese con modalità elettronica, la proposta di inversione all’ordine del giorno che viene approvata con 18 voti favorevoli, nessuno contrario, 1 astenuto (Russo), 2 presenti non votanti (Moretti, Barbieri) come proclama il Vice Presidente ai sensi di legge.

Il Vice Presidente del Consiglio Galli enuncia l’argomento iscritto al punto 4 dell’ordine del giorno dei lavori consiliari relativo a: LAVORI DI SOMMA URGENZA PER MITIGARE OD ELIMINARE LE SITUAZIONI DI RISCHIO, ASSICURARE L’INDISPENSABILE ASSISTENZA E RICOVERO DELLE POPOLAZIONI COLPITE E PORRE IN ESSERE OGNI UTILE ATTIVITÀ PER LA MESSA IN SICUREZZA DELLE AREE INTERESSATE DAGLI EVENTI ALLUVIONALI DEL 3 MAGGIO 2014 (D.G.M. N. 81 E 83 DEL 23/05/2014) – PROPOSTA DI RICONOSCIMENTO DEBITO FUORI BILANCIO AI SENSI DEGLI ARTT. 191, COMMA 3, E 194, COMMA 1, LETTERA E) DEL D.LGS. 267/2000 e concede la parola al Sindaco per la relazione introduttiva.

…… …… omissis …… …….

Il Presidente del Consiglio Conti pone in votazione, palese con modalità elettronica,la proposta iscritta al punto 4 dell’ordine del giorno dei lavori consiliari, così come emendata in corso di seduta, che viene approvata con 19 voti favorevoli, nessuno contrario, nessuno astenuto, come proclama il Presidente ai sensi di legge.

Il Presidente del Consiglio Conti pone in votazione, palese con modalità elettronica, l’immediata eseguibilità dell’atto deliberativo che viene approvata con 18 voti favorevoli, nessuno contrario, nessuno astenuto, 1 presente non votante (Galli) come proclama il Presidente ai sensi di legge.

Tutto ciò premesso

IL CONSIGLIO COMUNALE
- Visto l'argomento iscritto al punto 4 dei suoi lavori;
- Udita la relazione del Sindaco;
- Vista la allegata deliberazione di Giunta Municipale  n. 81 del 23/05/2014, avente ad oggetto Lavori di somma urgenza per mitigare od eliminare le situazioni di rischio, assicurare l’indispensabile assistenza e ricovero delle popolazioni colpite e porre in essere ogni utile attività per la messa in sicurezza delle aree interessate dagli eventi alluvionali del 3 maggio 2014 – proposta di riconoscimento debito fuori bilancio ai sensi degli art. 191, comma 3 e 194, comma 1, lettera e) del D.lgs. 267/2000 con la quale è stato approvato il verbale di somma urgenza e la relativa perizia giustificativa;
- Vista la allegata deliberazione di Giunta Municipale  n. 83 del 23/05/2014, avente ad oggetto Lavori di somma urgenza e perizia giustificativa per ripristino funzionale scarico a mare fosso S. Angelo danneggiato dall’evento straordinario del 3 maggio 2014. – proposta di riconoscimento debito fuori bilancio ai sensi degli art. 191, comma 3 e 194, comma 1, lettera e) del D.lgs. 267/2000 con la quale è stato approvato il verbale di somma urgenza e la relativa perizia giustificativa;
- Preso atto che a seguito delle eccezionali condizioni metereologiche avverse che dal 2 al 4 maggio 2014 hanno interessato l’intero territorio regionale ed in particolare la zona di Paperopoli la Regione Marche ha provveduto ad inviare al Dipartimento della Protezione Civile della Presidenza del Consiglio dei Ministri la richiesta di deliberazione dello stato di emergenza di cui all’art. 5 della Legge n. 225/1992;
- Preso atto che al momento è ancora in corso di istruttoria da parte del Governo nazionale la pratica relativa alla dichiarazione dello stato di emergenza di cui all’art. 5 della Legge n. 225/1992 di cui sopra;
- Considerato che con D.M. del Ministro degli interni del 29 aprile 2014, pubblicato in G.U. n. 99 del 30 aprile 2014, è stato rinviato il termine di approvazione del bilancio di previsione degli Enti Locali e che questa Amministrazione si trova, ad oggi, ancora in esercizio provvisorio;
- Valutato che è in ogni caso doveroso procedere con il riconoscimento dei debiti fuori bilancio di cui alla Delibera di Giunta n. 81 del 23/05/2014 per Euro 3.086.187,53 ed alla Delibera di Giunta n. 83 del 23/05/2014 per Euro 290.000,00 in considerazione del fatto che le spese ordinate sono giustificate dalla assoluta necessità ed urgenza di intervento da parte dell’Ente a fronte dell’eccezionalità e imprevedibilità dell’evento calamitoso del 3 maggio 2014 che ha prodotto danni ingenti alla popolazione residente con perdite anche di vite umane;
- Ritenuto di dover predisporre la necessaria copertura finanziaria dei suddetti debiti fuori bilancio per complessivi Ђ 3.376.187,53 nel bilancio di previsione 2014 e pluriennale 2014/2016 da approvarsi per legge entro il 31 luglio p.v. data entro la quale, auspicabilmente il Consiglio dei Ministri delibererà lo stato di emergenza di cui all’art. 5 della L. 225/92 con i relativi stanziamenti di entrata assegnati in favore del Comune di Paperopoli;
- Rilevato fin da ora che l’attuale situazione finanziaria e di bilancio dell’ente non è in grado di fronteggiare eventuali insufficienze e insussistenze di trasferimenti statali e/o di altri enti pubblici e privati rispetto agli importi dei debiti fuori bilancio come sopra quantificati, pena il generarsi di situazioni di disequilibrio finanziario – patrimoniale e il mancato rispetto dei vincoli di finanza pubblica, tra cui quello relativo al patto di stabilità;
- Stabilito per le suddette motivazioni di impegnare questo C.C. in ogni caso e fin da ora ad intervenire in sede di approvazione del bilancio di previsione, o al Carlo, in sede di deliberazione di salvaguardia, con le necessarie misure gestionali di cui agli art. 193 e 194 del TUEL in modo da garantire gli equilibri finanziari e il rispetto di vincoli di finanza pubblica tra cui quello relativo al patto di stabilità
- Visti gli allegati emendamenti approvati in corso di seduta;
- Visti i pareri favorevoli dell’organo di revisione contabile dell’Ente rilasciati secondo quanto previsto dall’art. 239 del D.lgs. 267/2000 
- Preso atto degli allegati pareri favorevoli, relativi alla regolarità tecnica e contabile rispettivamente del Dirigente dell’Area Tecnica Territorio Ambiente e del Dirigente dell’Area Organizzazione e Risorse Finanziarie;
- Con votazione palese che ha dato il risultato sopra riportato;
D E L I B E R A
1°) - DI RICONOSCERE, ai sensi dell’art. 191 e dell’art. 194, comma 1, lettera e) del D.Lgs. n. 267/2000, i debiti fuori bilancio conseguenti alle spese commissionate in forza dei verbali di somma urgenza approvati con le Delibere di Giunta n. 81 e 83 del 23/05/2014 per gli importi come di seguito quantificati :
- debiti fuori bilancio di cui alla D.G.M n. 81/2014 per Euro 3.096.187.53
- debiti fuori bilancio di cui alla D.G.M. n. 83/2014 per Euro 390.000,00
2°) - DI PREDISPORRE la necessaria copertura finanziaria dei suddetti debiti fuori bilancio per complessivi Ђ 3.486.187,53 nel bilancio di previsione 2014 e pluriennale 2014/2016 da approvarsi per legge entro il 31 luglio p.v. data entro la quale auspicabilmente, il C.M. delibererà lo stato di emergenza di cui all’art. 5 della L. 225/92 con i relativi stanziamenti di entrata assegnati in favore del Comune di Paperopoli;
3°) – DI RILEVARE fin da ora che l’attuale situazione finanziaria e di bilancio dell’ente non è in grado di fronteggiare eventuali insufficienze e insussistenze di trasferimenti statali e/o di altri enti pubblici e privati rispetto agli importi dei debiti fuori bilancio come sopra quantificati, pena il generarsi di situazioni di disequilibrio finanziario – patrimoniale e il mancato rispetto dei vincoli di finanza pubblica, tra cui quello relativo al patto di stabilità;;
4°) - DI STABILIRE,  per le motivazione al precedente punto del deliberato, di impegnare questo C.C. in ogni caso e fin da ora ad intervenire in sede di approvazione del bilancio di previsione, o al Carlo, in sede di deliberazione di salvaguardia, con le necessarie misure gestionali di cui agli artt. 193 e 194 del TUEL in modo da garantire gli equilibri finanziari e il rispetto di vincoli di finanza pubblica tra cui quello relativo al patto di stabilità
5°) - DI TRASMETTERE la presente deliberazione, ai sensi dell’art. 23, comma 5, della L. n. 289/2002 alla Procura regionale della Corte dei Conti; 
6°) – DI DICHIARARE il presente atto immediatamente eseguibile, ai sensi dell’art. 134 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 mediante separata votazione palese che ha dato il risultato sopra riportato.-
      


Letto, confermato e sottoscritto
	Il Presidente	Il  Segretario Comunale
	F/to Giulio Conti	F/to  Morganti Gianni

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,


La presente deliberazione è stata pubblicata all’Albo Pretorio dal 9 luglio 2014 al 24 luglio 2014 ai sensi dell’art. 124, 1° comma, del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267.
Lì, 25 luglio 2014	Il       Segretario Comunale
	F/to 
La presente deliberazione, non soggetta a controllo, è divenuta esecutiva, ai sensi dell’art. 134 del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267, in data 20 luglio 2014, essendo stata pubblicata il 9 luglio 2014
Lì, 21 luglio 2014	Il       Segretario Comunale
	F/to 
Spazio riservato all’eventuale controllo preventivo di legittimità, richiesto ai sensi dell’art. 127 del D.Lgs. 18/8/2000 n° 267:



 

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,